TERRITORIO

CAMPI FLEGREI

Panorama e Archeologia

Al Chiar di Luna è nel cuore di Monte di Procida, in provincia di Napoli: si raggiunge anche con trasporti pubblici ma è preferibile e conveniente arrivarci con mezzi privati. Monte di Procida è il centro geografico dei Campi Flegrei, dove il mito e la leggenda si intrecciano con un ricco patrimonio di testimonianze storico-archeologiche ed un inestimabile contesto di oasi ambientali e suggestivo paesaggio naturale.

Monte di Procida

La permanenza per brevi soggiorni o per periodi prolungati permette di godersi non soltanto il clima gradevole e le suggestioni delle vedute panoramiche della location, ma anche di potersi agevolmente spostare in tutto il comprensorio dei Campi Flegrei.

Monte di Procida, infatti, a pochi chilometri da Napoli sulla costa ovest del golfo flegreo, è il punto sulla terraferma più vicino alle isole di Procida e Ischia raggiungibili dal porticciolo di Acquamorta con il collegamento ferry-boat.

Monte di Procida

La permanenza per brevi soggiorni o per periodi prolungati permette di godersi non soltanto il clima gradevole e le suggestioni delle vedute panoramiche della location, ma anche di potersi agevolmente spostare in tutto il comprensorio dei Campi Flegrei.

Monte di Procida, infatti, a pochi chilometri da Napoli sulla costa ovest del golfo flegreo, è il punto sulla terraferma più vicino alle isole di Procida e Ischia raggiungibili dal porticciolo di Acquamorta con il collegamento ferry-boat.

Bacoli e Pozzuoli

Il territorio offre infiniti spunti di escursione per turisti e di approfondimento per gli appassionati di storia e cultura: dai reperti archeologici disseminati tra Cappella di Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli, fino alle imponenti bellezze di epoca borbonica, angioina e aragonese, passando per la straordinaria suggestione dei luoghi del mito come Cuma ed il suo Antro della Sibilla o Baia, Miseno, fino al Lago d’Averno, indicato come luogo di accesso all’Ade.

Bacoli e Pozzuoli

Il territorio offre infiniti spunti di escursione per turisti e di approfondimento per gli appassionati di storia e cultura: dai reperti archeologici disseminati tra Cappella di Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli, fino alle imponenti bellezze di epoca borbonica, angioina e aragonese, passando per la straordinaria suggestione dei luoghi del mito come Cuma ed il suo Antro della Sibilla o Baia, Miseno, fino al Lago d’Averno, indicato come luogo di accesso all’Ade.

Area vulcanica

Per non parlare poi delle unicità ambientali, come il vulcano più giovane d’Europa, l’oasi naturalistica del Monte Nuovo, o la suggestiva “bocca” vulcanica attiva della Caldera flegrea, la Solfatara.

Senza dimenticare, infine, l’autentico museo naturale dei costoni tufacei di Acquamorta, meta di studiosi provenienti da tutto il mondo per l’irripetibile ricamo stratificato della materia vulcanica lungo le pendici della collina di Monte di Procida.

Area vulcanica

Per non parlare poi delle unicità ambientali, come il vulcano più giovane d’Europa, l’oasi naturalistica del Monte Nuovo, o la suggestiva “bocca” vulcanica attiva della Caldera flegrea, la Solfatara.

Senza dimenticare, infine, l’autentico museo naturale dei costoni tufacei di Acquamorta, meta di studiosi provenienti da tutto il mondo per l’irripetibile ricamo stratificato della materia vulcanica lungo le pendici della collina di Monte di Procida.